GOODWILL NEWS

Salone del Mobile 2018: nuove tendenze e design responsabile

Di Francesca Acerboni

Salone del Mobile 2018: nuove tendenze e design responsabile

Appuntamento imperdibile per il mondo del design e dell’arredamento, il Salone del Mobile di Milano anticipa tendenze e idee per il futuro della casa e dell’outdoor. Non solo mobili e oggetti di design, il FuoriSalone presenta scenari e stimola l’immaginario. Ci si lascia trasportare da allestimenti urbani e visioni quasi oniriche, sparse per la città, che per una settimana attira architetti, designer e creativi da tutto il mondo. Milano diventa un palcoscenico di idee e di protagonisti eccezionali, che segneranno le tendenze a venire.

Quest’anno, emerge un progressivo ritorno a un bon ton, senza superfluo, rivisitato in chiave contemporanea e informale: poltrone e divani borghesi sono rivestiti di tessuti dai colori pastello e sfumature che si abbinano ton sur ton. Nuovi accessori scivolano dalla casa all’ufficio e viceversa, assecondando nuovi bisogni: pareti divisiorie che sembrano sculture, sedie da ufficio che rubano i colori al divano, scrivanie non più solo rettangolari, ma asimmetriche o curve.

Il design sembra orientarsi al benessere reale delle persone, attraverso la scelta accurata dei materiali, il piacere del tatto, la sensorialità degli oggetti: superfici vellutate, opache, colori sfumati, opalescenti e rilassanti; pietra o legno dalla matericità raffinata, accostati a materiali come plastica o resina. Non ci sono regole rigide, ma molta apertura e molto stile libero, senza esagerazioni o effetti eccentrici. Un design finalmente maturo, educato e responsabile, che al senso ludico aggiunge la correttezza dei materiali e le possibilità delle nuove tecnologie.